Sud - cronaca

Torre Annunziata, parlamentari M5S contro le cisterne nel porto: “Una scelta scellerata”

Luigi Gallo e Virginia La Mura: “Parleremo con i ministri all’Ambiente e alla Cultura”

Il Comitato Salera ha promosso la mobilitazione contro le cisterne di idrocarburi nel porto di Torre Annunziata con la partecipazione dei parlamentari del M5S, il deputato Luigi Gallo e la senatrice Virginia La Mura. Il raduno è previsto in piazza Cesàro alle ore 18.30 di giovedì 14 giugno. Da qui poi il corteo raggiungerà l’area portuale dove si terrà il sit-in di protesta.

I parlamentari spiegano: “Ne parleremo con il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, e il ministro dei Beni Culturali, Alberto Bonisoli, per mettere in campo tutte le azioni necessarie non solo a impedire la costruzione di nuovi silos ma anche a verificare la messa in sicurezza e bonifica dell’area. Sulla salute dei cittadini non permetteremo di fare profitti”.
Gallo e La Mura riferiscono poi di analisi Arpac effettuate nell’area in cui sono in costruzione i depositi. I due evidenziano: “E’ un pesante inquinamento da tetracloroetilene, una sostanza tossica che mette a rischio la salute. Quest’opera va fermata e intendiamo mettere in campo ogni strumento possibile. L’inquinamento da tetracloroetileneè accertato, sostanze talmente nocive da richiedere una bonifica. Inoltre la Commissione paesaggistica ha già dato parere contrario all’opera in questione e non abbiamo ancora avuto documenti dalla Soprintendenza e dal Comune. Il deposito di stoccaggio della Isecold sorge in una zona altamente popolata e questo aumenta il rischio di esposizione dei cittadini agli agenti inquinanti”.

Infine, Gallo e La Mura sottolineano: “La realizzazione dell’opera entrerebbe in contrasto con la vocazione stessa del territorio che rientra nel ‘Grande Progetto Pompei’. Per quelle aree bisogna prevedere il recupero dei luoghi e la riqualificazione come delinea il documento Unesco e non certo la realizzazione di siti inquinanti che rischiano di sfregiare il territorio. Abbiamo già sollevato la questione in Parlamento attraverso una interrogazione e presto ne parleremo con i ministri Costa e Bonisoli”.

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania