Quantcast

Banner Gori
Sud - cronaca

Torre Annunziata, il CMO a Roma presenta “Data Life”

Il progetto, sviluppato in collaborazione con il CINI dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, selezionato tra i migliori 70 in Italia

 

L’Intelligenza artificiale a supporto delle decisioni mediche. E’ questa la filosofia di “Data Life” il progetto sviluppato in collaborazione con il CINI dell’Università Federico II di Napoli.

L’applicazione, selezionata tra i 70 migliori progetti del settore medico, è stata presentata nel corso di “Ital-IA”, il primo appuntamento nazionale sull’Intelligenza Artificiale organizzato dal CINI (Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica). Due giorni a Roma durante i quali sono stati presentate le eccellenze dell’IA applicata non solo alla medicina, ma anche al food, ai beni culturali, all’intrattenimento e alla cybersicurezza.

“Siamo orgogliosi di partecipare ad un evento del genere – le parole di Luigi Marulo, amministratore del CMO Centro Polispecialistico – oggi ci troviamo in una fase storica epocale e appuntamenti come questo servono per confrontarsi con altre realtà. DataLife è un progetto che completa un primo ciclo di investimenti realizzato dalla nostra azienda, che già diversi anni fa si è affacciata al mondo dell’Intelligenza Artificiale”.

Data Life è un sistema tecnologico a supporto delle decisioni mediche. L’applicazione lavora elaborando tutti i dati che vengono forniti dai medici e, grazie ad un sistema di intelligenza artificiale, un algoritmo predittivo incrocia i dati e fornisce una diagnosi e una detection di un malato oncologico o di altre malattie croniche.

“La nostra applicazione ha diverse interfacce – spiega Gabriele Piantadosi, ricercatore del CINI che collabora con il CMO per DataLife – alcune classiche che già offre oggi il mondo di internet, altre invece sono più innovative: tra queste la chat bot. Un vero e proprio medico virtuale che, interagendo on line con il paziente, raccoglie le informazioni che vengono rilasciate e poi elaborate. L’obiettivo è proprio quello di accorciare le distanze tra il paziente e i medici”.

Oggi si sente molto parlare di Intelligenza Artificiale, branca della computer science destinata a diventare sempre più preponderante nei processi aziendali e nella vita quotidiana. Siamo ancora in una fase iniziale e transitoria ma nei prossimi anni si assisterà ad un salto quantico, “È un momento di cambio epocale – dichiara ancora Luigi Marulo –  quindi dobbiamo stare in prima linea e cercare di capire questo cambiamento dove ci sta portando”.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Vincenza Lourdes Varone

Vincenza Lourdes Varone

Diplomata al Liceo Classico "Plinio Seniore", successivamente laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Napoli, l'Orientale. Attualmente iscritta al corso di Studi Internazionali presso la stessa università, per il conseguimento della Laurea Magistrale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania