Quantcast

Sud - cronaca

Sindaco di Meta a giudizio per corruzione

Si tratta dello scandalo per gli appalti

Meta di Sorrento, il Sindaco Giuseppe Tito, anche consigliere metropolitano del Partito Democratico, insieme ad altre sette persone tra dirigenti comunali e imprenditori coinvolti nell’inchiesta della Procura della Repubblica di Torre Annunziata sull’assegnazione degli appalti nel Comune costiero, sono stati rinviati a giudizio.

A deciderlo, pochi minuti fa, è stato il gup del Tribunale oplontino Antonio Fiorentino. Tito è stato accusato  di reati di corruzione, induzione indebita a dare o promettere utilità, abuso d’ufficio, turbativa d’asta, peculato, omessa denuncia e falso.

Il processo avverrà il primo febbraio.  «Sono sereno – fa sapere Tito, assistito dalla penalista Paola Astarita – Il dibattimento sarà l’occasione per dimostrare la mia correttezza». (Fonte Il Mattino)

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Vincenza Lourdes Varone

Diplomata al Liceo Classico "Plinio Seniore", successivamente laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Napoli, l'Orientale. Attualmente iscritta al corso di Studi Internazionali presso la stessa università, per il conseguimento della Laurea Magistrale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania