Quantcast

Sigaretta Cicciano
Sud - cronaca

Si addormenta con la sigaretta accesa e muore carbonizzato; dramma nel napoletano

Stava fumando una sigaretta quando il sonno l’ha colto di sorpresa, una piccola distrazione e dal mozzicone ancora acceso si è appiccato un incendio che è partito dal materasso del letto e si è poi diffuso nelle altre stanze dell’appartamento. Non c’è stato nulla da fare per Carmine Vecchiano, 76enne di Cicciano, comune della città metropolitana di Napoli, il quale è  stato ritrovato carbonizzato nella sua casa in via Antonio De Luca. Il dramma si è consumato ieri pomeriggio.

L’uomo era vedovo e senza prole, a farlo compagnia ed accudirlo era la sua badante, una presenza necessaria soprattutto dopo l’amputazione della gamba. La donna, però, al momento della tragedia non era con lui.

Nel quartiere il signor Carmine era ben voluto da tutti, per questo motivo l’episodio ha sconvolto maggiormente gli abitanti.

Sul posto sono giunti i vigili del fuoco del distaccamento di Nola e i carabinieri di Cicciano, oltre il medico legale che ha effettuato l’esame esterno sul corpo ormai carbonizzato dell’uomo.

 

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Luisa Di Capua

Nata il 7 febbraio a Castellammare di Stabia.
Laureata in Lettere Moderne presso l’Università degli studi di Napoli Federico II, con specializzazione magistrale in Giornalismo e Cultura editoriale all’Università degli Studi di Parma.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania