Quantcast

Banner Gori
PUBBLICITA' ELETTORALE
www.francescosomma.it
Bullismo (CC BY-SA 4.0) Settimana contro il bullismo e il cyberbullismo
Edith Castro Roldán, Oscar Manuel Luna Nieto - Opera propria, CC BY-SA 4.0
Eventi Sud - cronaca

Settimana contro il bullismo e il cyberbullismo in Campania

PUBBLICITA' ELETTORALEwww.francescosomma.it

Nella giornata di ieri è partita la “Settimana contro il bullismo e cyberbullismo in Campania”: Suoni, immagini, parole per dire no al bullismo, una serie di incontri per riflettere sul tema, che si concluderà il 7 febbraio prossimo nella Giornata Nazionale dedicata al bullismo.

Settimana contro il bullismo e il cyberbullismo in Campania

La “Settimana contro il bullismo e cyberbullismo in Campania” è un progetto importante rivolto ai ragazzi, ma anche al personale scolastico e agli educatori ed operatori presso centri giovanili, per educare alla prevenzione di tali fenomeni, ad un uso critico degli strumenti informatici e della rete e per tutelare i minori contro i pericoli del web.
Un mega camion, appositamente allestito, girerà per le cinque province campane e ospiterà al suo interno istituti scolastici e associazioni del territorio.
Attori professionisti si alterneranno in scena per lanciare il messaggio “Inverti la Marcia”, per far riflettere i giovani su questa forma di comportamento di tipo vessatorio e sul peso delle parole usate, anche dietro lo schermo di un pc.
Il tour, iniziato ieri 3 febbraio a Benevento, proseguirà nella giornata di oggi a Caserta e, a seguire, ad Avellino, Napoli e Salerno. Ad affiancare le attività, anche il progetto “Parole in ordine” della Commissione Pari Opportunità dell’Ordine dei Giornalisti della Campania.
“Parole in ordine” è un decalogo di parole per stimolare tra i ragazzi un confronto, farli ragionare sulle proprie azioni e fermare la spirale di atteggiamenti aggressivi, quel circolo vizioso che spesso caratterizza il bullismo.
Tra gli artisti presenti al tour anche bravi musicisti e interpreti, come il rapper Lucariello, che attraverso performance musicali riescono a veicolare messaggi importanti di contrasto al problema, catturando l’interesse dei giovani.
Tra le altre iniziative di rilievo in Campania per prevenire il preoccupante fenomeno, quella dell’ I.C. “Dati 2” di Boscoreale, promossa dalla Dirigente scolastica dott.ssa Pasqualina Del Sorbo:“Note da bullo”.

“Note da bullo” è un video spot nato da un’idea dei proff. Pasquale Sorrentino e Francesco Del Sorbo e realizzato con la supervisione dei due docenti, riesce a cogliere attraverso la musica l’essenza del bullismo, facendo riflettere, colpendo nel segno più di mille parole.
Il video è interpretato da un gruppo di allievi della Sezione musicale dell’ I.C. Dati 2 di Boscoreale, e da altri alunni dell’Istituto che hanno partecipato al Progetto Pon “Belli sì, bulli no”, ed è stato realizzato proprio per sensibilizzare alla problematica i giovanissimi discenti.
“Mentre il quartetto di violini, strumento studiato all’”I.C. Dati” con chitarra, pianoforte e clarinetto, esegue la Sonata in Sol maggiore K525 di W. A. Mozart, – spiega il prof. Sorrentino – ecco la nota dissonante, che rompe l’armonia dell’ interpretazione musicale, genera disagio, ferisce al pari delle azioni di un bullo.”
“Guardando questo video i ragazzi possono capire che cosa prova chi è oggetto di bullismo e, sintonizzandosi empaticamente con la vittima, cambiare il livello di percezione e quindi l’eventuale comportamento deviante”.
Suoni, immagini, parole per dire no al bullismo in questa settimana densa di iniziative, ma il fenomeno, nonostante l’attenzione di educatori e famiglie, è in crescita.
I nostri ragazzi sono sempre più connessi alla rete e pericolosamente condizionati da fiction, reality, film, esempi di vita dove la violenza verbale, fisica, psicologica è “sdoganata”, presentata in una luce positiva, anche se in maniera implicita.
Un mondo alla rovescia dove a prevalere è la maleducazione e l’aggressività, dove chi ha queste caratteristiche è vincente e gli altri sono “sfigati”. Ecco perché il bullismo è un fenomeno molto difficile da contrastare.

Adelaide Cesarano

FOTO: Edith Castro Roldán, Oscar Manuel Luna NietoOpera propria, CC BY-SA 4.0, Collegamento

Print Friendly, PDF & Email

PUBBLICITA’ ELETTORALE

www.francescosomma.it

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più