Quantcast

guardia di finanza napoli lettere fuochi d'artificio
Sud - cronaca

Scoperte armi e fuochi d’artificio illegali nel napoletano

Scoperte nel Comune di Lettere armi e un opificio di fuochi d’artificio illegali

La Guardia di Finanza impegnata nella lotta ai fenomeni legati alla produzione illecita e stoccaggio e commercializzazione di artifizi pirotecnici illegali e di armi non dichiarate, ha effettuato un sequestro nel Comune di lettere.

Nel dettaglio i Finanzieri di Castellammare di Stabia, nell’ambito di un’attività info-investigativa, hanno effettuato dei controlli in un opificio clandestino, ubicato in una area coltivata del Comune di Lettere, dove veniva prodotto un pericoloso materiale esplodente.

I Baschi Verdi ha posto sotto sequestro oltre 1200 ordigni artigianali già pronti per la vendita, oltre 5 mila semilavorati in procinto di essere confezionati ed oltre 50 kg di miscela esplosiva.

Inoltre i controlli effettuati nelle aree limitrofe hanno permesso di scoprire 5 fucili da caccia (2 di questi con colpi in canna) occultati all’interno di cavità ricavate in alberi d’ulivo, 1 carabina di precisione, 1 pistola d’epoca, 1 silenziatore e più di 800 proiettili di vario calibro, nascosti all’interno di bottiglie di plastica a loro volta sotterrate. Scoperte anche decine di piante di marijuana in avanzato stato di maturazione, alte oltre 2 metri, pronte per essere tagliate e vendute.

Attualmente sono in corso le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata, per risalire ai responsabili.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania