Quantcast

Sud - cronaca

Scafati, gioca tutti i risparmi al videopoker: la moglie lo denuncia per violenze e chiede il divorzio

Scafati, gioca tutti i risparmi al videopoker: la moglie lo denuncia per violenze e chiede il divorzio

Che il gioco d’azzardo compulsivo fosse una delle piaghe più urgenti da arginare lo si era capito dalle numerose proposte del governo e delle amministrazioni locali che hanno deciso di dare battaglia al fenomeno della ludopatia. Che lo fosse specialmente a Scafati lo si è potuto evincere dai dati choc sul gioco d’azzardo in città e dal regolamento annunciato dal prefetto.
Questa volta il gioco compulsivo ha rovinato la vita di una coppia sposata da dieci anni con due bambini. L’uomo, un professionista scafatese di 33 anni, è caduto da tempo nel vizio del gioco tanto da diventare violento in famiglia: la moglie avrebbe richiesto il divorzio dopo averlo denunciato ai carabinieri. Tutta colpa, riferisce laCittàdiSalerno, della passione improvvisa e scoppiata per caso per il gioco del poker online, che ha visto un 33enne libero professionista distruggere quello che aveva costruito con deduzione e pazienza. Dalle prime puntate sporadiche, l’appuntamento davanti al computer è diventato fisso tanto da perdere cospicue somme di denaro. Una questione che ha preoccupato la moglie dell’uomo che, dopo avergli vietato di giocare in casa davanti ai bambini, si è vista ripresentare il problema tramite la lista movimenti del conto corrente bancario cointestato alla coppia.
Il 33enne, infatti, aveva cambiato solo luogo dove dare adito alle proprie ambizioni di giocatore, in una nota sala poker della città, pagando sempre col bancomat. Così le litigate, soprattutto nelle ore serali, sono diventate sempre più frequenti, con l’uomo pronto a prevalere sulla donna con atteggiamenti violenti. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è arrivata 15 giorni fa. Dopo essere rientrato a casa, il professionista ha cominciato a inseguire la donna con un utensile da cucina dopo che quest’ultima l’aveva rimproverato per l’ennesima volta. Solo una fatalità ha voluto che l’oggetto brandito dallo scafatese non colpisse in pieno viso la coniuge, che dopo questo episodio ha deciso di andare a vivere ai genitori e denunciare tutto ai carabinieri della tenenza di Scafati. A questo è seguito anche l’avvio delle pratiche di divorzio per lasciare quell’uomo violento ormai irriconoscibile da quello che invece aveva sposato dieci anni prima. Ma al danno si è aggiunta anche la beffa. Oltre al vizio del gioco, l’uomo è stato scoperto, attraverso alcuni messaggi whatsapp, a intrattenere una relazione extraconiugale con un’altra donna.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania