Quantcast

Sud - cronaca

Scafati, fulcro del commercio online dei pezzi rubati nelle autovetture

Rubavano le auto e poi le rivendevano online

Le indagini condotte dai carabinieri della Compagnia di Battipaglia hanno individuato nella cittadina di Scafati il fulcro del commercio online dei pezzi rubati nelle autovetture.

Le indagini hanno individuato anche un secondo centro di vendita a Secondigliano.

I carabnieri, dopo le dovute ricerche hanno hanno eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di otto persone.

Gli otto indagati sono stati accusati di furto aggravato e continuato.

Le indagini hanno consentito d’individuare due distinti gruppi criminali, provenienti l’uno dall’Agro Nocerino Sarnese (Pagani, Angri, Sant’Egidio del Monte Albino e Scafati) e l’altro da Napoli e Casalnuovo.

Gli accusati,  nel periodo tra il settembre del 2016 e il gennaio dell’anno successivo, si sarebbero resi responsabili di 19 furti di auto nei comuni di Battipaglia, Pontecagnano Faiano, Bellizzi, Montecorvino Pugliano, Salerno e a Tramonti.
Le indagini delle forze dell’ordine sono state aiutate dai sistemi di videosorveglianza. Le immagini estrapolate hanno permesso di ricostruire il percorso effettuato dai veicoli rubati.

Si evince che in alcuni casi i componenti delle bande  noleggiavano autovetture per raggiungere le località dove avevano localizzato l’auto da rubare.

I veicoli rubati dopo che venivano portati nel quartiere di Secondigliano oppure a Scafati,  venivano smontati e i pezzi rivenduti attraverso inserzioni online su noti siti web.

Print Friendly, PDF & Email
Tags

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania