Quantcast

Sud - cronaca

Scafati, chiedeva soldi per i carcerati sotto minaccia: la sentenza

Sentenza della Cassazione chiamata ad esprimersi sulla condotta di un uomo di Scafati: chiedere soldi per i carcerati è estorsione, non elemosina

Chiedere soldi per i carcerati non è elemosina ma estorsione. Lo ha ribadito la Cassazione, ritenendo valida la motivazione del Tribunale del Riesame di Salerno, che aveva confermato il carcere per un uomo di Scafati, finito di recente in un’indagine dell’Antimafia. La sentenza della Seconda sezione penale, riferisce ilMattino, ha precisato che raccogliere “un contributo per Natale per i carcerati” contiene di per sè “un’implicita minaccia, perché evocativa dell’appartenenza ad un gruppo criminale organizzato presente sul territorio, ma anche per le modalità di successiva estrinsecazione dell’intimidazione, posto che l’atto che era stato compiuto, già secondo il giudizio dei magistrati salernitani, richiamava alla mente del commerciante vessato, la forza del vincolo associativo.”
Dunque, la causale esplicitata – i soldi cercati per i carcerati – insieme all’ intimidazione di un colpo di pistola fatto esplodere all’indirizzo della struttura del negoziante il giorno prima della richiesta dell’uomo, per la Cassazione rappresentò un’estorsione. Aggravata, tra l’altro, dal metodo camorristico. L’imputato dopo aver ricevuto il rifiuto da parte di un commerciante, aveva esploso diversi colpi di pistola contro la saracinesca della sua attività. Circostanze sulle quali la Cassazione ha giustificato la “la connessione temporale”, dichiarando inammissibile il ricorso presentato dalla difesa.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania