Sud - cronaca

Sarno, si lascia divorare dalle fiamme dopo una lite in famiglia. Morto il 42enne

Sarno muore 42enne
Non è riuscito a superare la notte Domenico Cordella, il pizzaiolo 42enne di Sarno che nella serata di ieri ha deciso di togliersi la vita dandosi fuoco.

Erano intorno le 17:00 quando, in seguito ad un litigio in famiglia, si è allontanato con la sua auto, ha raggiunto la zona periferica dei “Tre Valloni” e in via Bracigliano ha deciso di compiere l’irragionevole gesto: ha preso una tanica di benzina, ha cosparso di carburante il suo corpo e, con un fiammifero, si è dato fuoco.

A chiamare i soccorsi è stato un passante impressionato dalla scena: Domenico correva lungo la strada mentre le fiamme lo consumavano.

È giunta sul posto un’ambulanza del 118; i medici del Villa Malta di Sarno, constatata la gravità delle bruciature, hanno deciso il trasferimento dell’uomo al centro grandi ustioni dell’ospedale Cardarelli di Napoli.

Domenico, però, aveva il 90% del corpo ustionato e non è riuscito a superare la notte.

In merito all'autore

Luisa Di Capua

Nata a Castellammare di Stabia il 7 febbraio 1992.
Laureata in Lettere Moderne presso l’Università degli studi di Napoli Federico II, con specializzazione magistrale in Giornalismo e Cultura editoriale all’Università degli Studi di Parma.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale