Sud - cronaca

Sant’Antonio Abate, malmena la fidanzata: arrestato 26enne

Sant'Antonio Abate, malmena la fidanzata, arrestato

Sant’Antonio Abate – Picchia la fidanzata e poi le ruba il telefono e  fugge sul tetto da dove lancia pietre contro i carabinieri, tutto allo scopo di racimolare i soldi necessari per acquistare una dose di droga. Autore della violenza un giovane abatese di 26 anni.

Quando sul luogo sono giunte le forze dell’ordine allertate dalla ragazza, il ragazzo ha cercato rifugio sui tetti delle abitazioni e, per impedire che venisse preso, ha lanciato contro di loro dei sassi. Un ulteriore comportamento sconsiderato che ha peggiorato la sua situazione: il 26enne è stato arrestato con l’accusa di estorsione e resistenza al pubblico ufficiale.

Quello di oggi non è stato un caso isolato: la droga, l’astinenza, il bisogno di contanti hanno indotto più volte il ragazzo a malmenare la sua donna. Fino a quando lei, stanca e rassegnata, ha deciso di denunciare tutto ai carabinieri.

Il 26enne ora è in attesa del rito direttissimo, la giovane è stata medicata all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia.

In merito all'autore

Luisa Di Capua

Nata a Castellammare di Stabia il 7 febbraio 1992.
Laureata in Lettere Moderne presso l’Università degli studi di Napoli Federico II, con specializzazione magistrale in Giornalismo e Cultura editoriale all’Università degli Studi di Parma.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale