Quantcast

Sud - cronaca

San Giuseppe Vesuviano, droga nello scantinato, l’uomo accusa il figlio

Scagionato il commerciante accusato di spaccio

San Giuseppe Vesuviano – La notizia aveva destato la curiosità e lo stupore della cittadina. Un commerciante di abbigliamento era stato condotto agli arresti domiciliari lo scorso lunedì 30 luglio, dopo il fermo effettuato dai carabinieri di Torre Annunziata, in quanto ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Durante la perquisizione della dimora dell’uomo , in un armadio nello scantinato,gli agenti hanno rinvenuto 14 panetti di hashish del peso complessivo di 1 kg e 400 grammi, 4 involucri contenenti  marijuana del peso complessivo di 430 grammi, 2 bilancini elettronici, 685 euro in contanti e un rotolo di cellophane per la realizzazione delle “palline”.

Ad un riesame il Gip del tribunale di Nola ha respinto la richiesta di arresti domiciliari avanzata dal Pm, A. P. viene quindi scagionato.

P. è stato infatti scarcerato per mancanza di indizi, secondo l’uomo, ad usufruire della cantina in questione sarebbe il figlio.

Le indagini quindi proseguono per stabilire realmente i fatti come sono accaduti

Dionisia Pizzo

 

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

-

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania