Sud - cronaca

Reggia di Caserta, furto alla mostra d’arte: rubati frammenti opera

Furto alla mostra d’arte contemporanea “Terrae Motus” allestito nella Reggia di Caserta: denunciata la scomparsa di alcune “figurine” facenti parte di un’opera

L’Ansa riferisce di un furto avvenuto alla mostra di arte contemporanea “Terrae Motus”, allestita nella Reggia di Caserta. Secondo quanto emerso, nella giornata di ieri, durante l’ apertura serale del sito patrimonio dell’ Unesco, sarebbero state trafugate due figurine facenti parte di una delle opere esposte, senza titolo ma nota come “Ex voto”, dell’artista francese Christian Boltanski; un’installazione in cui sono raffigurate un uomo, una donna, un cuore, una gamba, una mano e una testa di uomo. Il furto è stato denunciato in mattinata ai carabinieri, che indagano concentrando la propria attenzione sui visitatori.

La collezione Terrae Motus, istituita dopo il terremoto dell’ Irpinia che devastò le regioni italiane Campania e Basilicata nel 23 novembre del 1980, nacque grazie ad un’iniziativa ed alla lungimiranza del gallerista d’arte napoletano Lucio Amelio. La Collezione, il cui nome Terrae Motus in lingua latina significa “terremoto”, è composta da più di 70 opere tra cui: “Fate Presto” di Andy Warhol, “Senza titolo” di Keith Haring, “Go West – Ho (Glut)” di Robert Rauschenberg, “Terremoto a Palazzo” di Joseph Beuys e “L’altra figura “di Giulio Paolini.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania