Quantcast

Sud - cronaca

Razzismo, atleta di colore offeso a Portici, il sindaco lo difende: “E’ solo un imbecille”

Per il ragazzo un sorriso come risposta

Si stava allenando sul lungomare di Portici quando un ragazzo di colore, Alan De Luca, è stato raggiunto da alcuni insulti razzisti da una persona che gesticolando gli diceva che a breve ‘quelli come lui’ sarebbero stati cacciati dalle nostre città.

Pronta ed immediata è arrivata la risposta di solidarietà del sindaco porticese Vincenzo Cuomo ad Alan. Il ragazzo, all’affronto, ha reagito con un sorriso e senza polemiche. Indignato, il sindaco ha scritto al ragazzo mostrandogli la sua strada solidarietà e, nei giorni scorsi lo ha incontrato offrendogli un mazzo di rose, paragonando il fiore all’Italia: paese bello ma con molte spine.
Cuomo che si è voluto scusare pubblicamente con Alan De Luca attraverso il suo profilo Facebook: “Caro Alan voglio scusarmi con Te per quel che ti è successo sul lungomare e lo faccio nella qualità di sindaco di una Città che non aveva mai conosciuto forme di razzismo così becere ed intrise di tanta idiozia. Purtroppo non ho ancora recuperato da un brutto infortunio muscolare, ma appena sarò a posto vorrei correre un po’ con te sullo stesso lungomare in cui hai incontrato quell’imbecille, se lui o altri vorranno cacciarti dovranno cacciarci insieme, perché la fratellanza tra le persone ed i popoli di diverse razze, etnie o paesi sarà sempre un valore fondante delle istituzioni di questa Città fin che io sarò sindaco, ma credo anche quando non lo sarò più. Sono molto orgoglioso di essere il sindaco di Cittadini come te, orgoglioso della tua crescita culturale artistica e sportiva. A molto presto, spero… recupero muscolare permettendo”.

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania