Sud - cronaca

Professore di Castellammare accusato di pedofilia, viene arrestato dopo 14 anni

Professore pedofilia

Castellammare di Stabia – Alfonso S., professore e dottore commercialista stabiese, è stato arrestato con l’accusa di pedofilia, 14 anni dopo l’avvenimento dei fatti incriminanti.

Precisamente era l’estate 2003 quando fu denunciato alla polizia da un gruppo di ragazzini per molestie sessuali. L’uomo li avrebbe avvicinati mentre facevano il bagno nelle acque di Meta di Sorrento, per poi palpeggiarli nelle parti intime.

Ci fu una vera e propria caccia all’uomo, e con l’aiuto dei gestori degli stabilimenti balneari si arrivò ad indicare Alfonso S. come il colpevole del riprovevole atto.

Sono stati 14 anni lunghi per l’insegnante, il quale si è sempre dichiarato innocente. Sebbene la sua vita si sia divisa tra aule di tribunali e accuse infamanti, ha continuato ad avere una condotta impeccabile. Corretto professore nell’istituto superiore del comune di Gragnano dove insegnava, fidato dottore commercialista per i tanti avvocati, notai e professionisti stabiesi.

La Procura generale aveva richiesto la prescrizione del caso, visto il lungo arco di tempo trascorso da quell’agosto 2003. Ma una madre in particolare ha insistito e combattuto affinché quello che lei considera un mostro fosse punito.

E così dopo 14 anni, a 59 anni, Alfonso S., viene condannato in via definitiva a 6 anni e 6 mesi di reclusione e condotto dai carabinieri al carcere di Poggioreale.

In merito all'autore

Luisa Di Capua

Nata a Castellammare di Stabia il 7 febbraio 1992.
Laureata in Lettere Moderne presso l’Università degli studi di Napoli Federico II, con specializzazione magistrale in Giornalismo e Cultura editoriale all’Università degli Studi di Parma.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale