Quantcast

Sud - cronaca

Portici, una stele in memoria della madre coraggio Teresa Buonocore

Portici, una stele in memoria della mamma coraggio Teresa Buonocore

Mentre nella città di Vico Equense veniva inaugurata una piazza dedicata a Giancarlo Siani, giornalista de ilMattino, assassinato dalla camorra, a Portici è stata celebrata la vita di un altro esempio di coraggio: a otto anni dall’assassinio, Teresa Buonocore, la madre che denunciò abusi su una delle due figlie è stata ricordata,  con una cerimonia pubblica alla quale hanno preso parte alunni delle scuole. A lei e al suo sacrificio è stata dedicata una lapide all’interno del cimitero cittadino. A togliere il velo che la copriva è stato il sindaco di Portici, Vincenzo Cuomo, all’interno dei giardini cimiteriali: “Questo Stato deve fare in modo che necessariamente ci sia qualcosa di tangibile e di quotidiano che ricordi l’esempio che ha rappresentato Teresa – ha detto il primo cittadino – intorno alla figura di questa straordinaria donna, nel Paese si è sviluppata una solidarietà ampia, tantissime persone si sono sentite addolorate più che indignate”.
Teresa aveva 51 anni quando l’hanno strappata ad i suoi quattro figli per vendetta per aver denunciato gli abusi sessuali subiti da una delle sue figlie. Per il suo coraggio tramite le sue figlie, le è stata consegnata la medaglia d’oro di riconoscimento al merito civile.

Print Friendly, PDF & Email
Tags

In merito all'autore

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania