Quantcast

Banner Gori
Sud - cronaca

Pompei, si ‘vendica’ della ex pubblicando foto hot: la vittima querela il CEO di Facebook

Pompei, si ‘vendica’ della ex pubblicando foto hot: la vittima querela il CEO di Facebook

Il ‘revenge porn’ è il termine con il quale viene indicato un tipo di vendetta che consiste nel rendere pubbliche immagini intime del proprio ex partner per “punirlo” per aver messo fine alla relazione. Un fenomeno meschino verso cui non esistono ancora leggi ad hoc. Recentemente il parlamento italiano ha persino deciso di bocciare un disegno di legge in materia. Eppure casi del genere continuano a moltiplicarsi.
A Pompei, una vittima di revenge porn ha deciso di denunciare Zuckerberg, fondatore e CEO di facebook per aver permesso all’ex compagno di crearsi un profilo falso da cui ha pubblicato diverse foto che la ritraevano in atteggiamenti intimi. La ‘vendetta’ dell’uomo risale all’ottobre del 2014. Dopo la fine della loro relazione, il 51enne ha iniziato a pubblicare foto scattate durante i rapporti avuti con la donna, conscio che difficilmente l’avrebbe scoperto in quanto la vittima non frequentava i social. Purtroppo per lui alcuni amici della donna avrebbero scoperto l’esistenza del profilo falso e hanno deciso di aiutare la 51enne a denunciarlo.
Oggi l’uomo, V.V., 51 anni di Pompei (Napoli) è sotto processo al tribunale di Torre Annunziata.
Ma durante il processo avviene la sorpresa: il falso profilo, in precedenza oscurato, sarebbe tornato attivo. Da qui la decisione di querelare addirittura Zuckerberg, reo di non aver preso ancora contromisure a tale fenomeno.

 https://vivicentro.it/sud/

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania