Quantcast

carabinieri varcaturo napoli marano castellammare di stabia Boscotrecase trecase
Sud - cronaca

Pompei, il boss di Ponticelli dormiva in albergo sotto falso nome per paura di essere ucciso

Commissionò un omicidio che portò ad una faida tra clan, per paura di essere ucciso dormiva sotto falso nome in albergo

Pompei – Dalle indagini sarebbe risultato che, il boss L. M. di Ponticelli avrebbe commissionato l’omicidio di G. C. e A. M. al rione Conocola.

Il fratello di quest’ultimo era pronto a vendicare la morte del familiare, iniizando così una  faida sanguinosa.

Interrogando uno dei pentiti legati al boss, gli agenti sono venuti a conoscenza che  il boss di Napoli Est, quando iniziò la faida fra i due clan, dormiva spesso in albergo a Pompei, sotto falso nome per paura di essere ucciso.

Il quotidiano Roma  riporta il verbale delle dichiarazioni dell’uomo:

«Dopo un tentato agguato a Luigi Carbone Carbone, fu informato via sms. Quella sera De Micco andò a dormire in albergo a Pompei per paura. Dove dormiva De Micco lo sapevamo solo io e Davide Principe. Dormiva in albergo utilizzando documenti falsi o si appoggiava in una casa a Casoria. L’indomani mattina venni contattato da De Micco il quale mi chiedeva di andarlo a prendere. Una volta sceso nella hall mi disse che saremmo dovuti andare a casa di Borriello e mi chiese se avessi avuto informazioni circa il tentato agguato di Carbone».

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania