stalker
Sud - cronaca

Pagani, stabiese cosparsa di benzina dal suo fidanzato: lui condannato anche in appello

Pagani, stabiese cosparsa di benzina dal suo fidanzato: lui condannato anche in appello

Pagani, condannato anche in appello, dai giudici della Corte d’appello di Salerno, il fidanzato stalker che nel 2014, cosparse di benzina la sua fidanzata a seguito di una pesante lite. Si tratta di Michele M., 28 anni, pregiudicato di Pagani, accusato di stalking e tentato omicidio, per una vicenda avvenuta nel 2014, e cominciata così: P. G., una giovane di origini stabiesi ma residente a Scafati, aveva aperto un bar a Pagani. Lì conobbe il 28enne, nacque una relazione che, però, finì male. Dopo una lite assurda, l’uomo cosparse la sua fidanzata di benzina, contenuta in una bottiglia da due litri. Per fortuna la ragazza riuscì a fuggire, ad avvertire i carabinieri e a farlo arrestare. Ieri per lui è arrivata la condanna anche in secondo grado.

Secondo quanto riportato dal giornale “il Mattino”, queste le parole dell’avvocato Umberto D’Apice, legale della ragazza: “La ragazza ha successivamente chiuso l’attività commerciale. Ieri ha accolto con soddisfazione la sentenza che punisce un gesto di una efferatezza unica e che sarebbe potuto costare la vita alla giovane”.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Vincenza Lourdes Varone

Diplomata al Liceo Classico "Plinio Seniore", successivamente laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Napoli, l'Orientale. Attualmente iscritta al corso di Studi Internazionali presso la stessa università, per il conseguimento della Laurea Magistrale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania