Quantcast

Carabinieri
Sud - cronaca

Napoli, tassisti-giustizieri inseguono e aggrediscono un ladro: l’accaduto

Un gruppo di tassisti che ha assistito alla rapina ai danni di turista, aggrediscono il ladro

Napoli – Nella serata di ieri un gruppo di tassisti avrebbe inseguito e aggredito un algerino, che poco prima avrebbe rubato il cellulare a un turista lituano. I tassisti dopo l’aggressione si dileguano dopo aver recuperato il telefonino. L’algerino è finito in ospedale con contusioni guaribili in una decina di giorni. L’episodio è avvenuto nella Pizza Principe Umberto a Napoli. Sull’accaduto stanno indagando i Carabinieri.

Dalle ricostruzioni effettuate il lituano sarebbe stato prima derubato del portafogli, da un altro gruppo di borseggiatori e poi dall’algerino. I militari non hanno scartato l’ipotesi secondo cui i borseggiatori e il ladro extracomunitario potessero essere in combutta. Il turista, che era a piazza Garibaldi in compagnia di suoi amici, si è sentito sfilare il portafogli ed ha prontamente dato l’allarme. In quell’istante è entrato in scena il giovane algerino, che si è offerto di dare aiuto. Il lituano gli ha consegnato il cellulare per poter chiamare le forze dell’ordine ma appena entrato in possesso del telefono, è fuggito.

A notare la scena un gruppo di tassisti, che da qualche tempo sono vittime di rapine a mano armata durante il servizio, per mano di banditi armati di coltello che si fingono clienti. Il gruppo ha inseguito il giovane, fino a raggiungerlo nella vicina piazza Principe Umberto e dopo averlo bloccato hanno iniziato ad aggredirlo colpendolo con calci e pugni. Recuperato il telefono sono scappati, lasciando la vittima a terra. Alcuni passanti hanno notato quanto accadeva e pensando fosse una rissa hanno chiesto l’intervento dei Carabinieri. La pattuglia giunta sul posto, ha trovato l’algerino sanguinante a terra. Dopo un primo soccorso da parte dei militari dell’Arma, il ladro è stato condotto in ospedale per essere medicato. Le sue ferite non sono gravi. Ne avrà per una decina di giorni. Al momento il giovane immigrato non ha presentato denuncia ed i tassisti non sono stati ancora identificati.

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania