Quantcast

Sud - cronaca

Napoli, si spacciavano abusivamente come parcheggiatori di auto: arrestati

Tre uomini sono stati giudicati con rito direttissimo

R.N., 46 anni, della provincia di Napoli, A.A. 53 anni, tunisino dimorante in Italia da 20 anni e destinatario di decreto di espulsione e Q.A., 23 anni, figlio della donna, tutti noti alle forze dell’ordine, sono stati condotti in Tribunale per il rito direttissimo che ha convalidato l’arresto effettuato ieri dagli Agenti dell’Unità Operativa Chiaia della Polizia Locale per minacce, resistenza e lesioni in danno degli ausiliari alla sosta ANM a Cavalli di Bronzo.

Il Pubblico Ministero ha chiesto in aula per la donna, 14 mesi e obbligo di dimora fuori comune, per l’uomo 16 mesi e obbligo di dimora fuori comune, per il giovane 18 mesi agli arresti domiciliari.
La sentenza emessa ha condannato i tre parcheggiatori a 10 mesi di reclusione, pena sospesa, con applicazione della misura cautelare dell’obbligo di presentazione quotidiano dalle ore 10.00 alle ore 12.00 presso il locale Commissariato di PS di domicilio dei soggetti. Per il parcheggiatore di nazionalità tunisina, è stata inoltrata informativa a suo carico per la sua permanenza irregolare sul territorio italiano al fine di verificare la sua situazione amministrativa presso l’ufficio immigrazione.

Print Friendly, PDF & Email
Tags

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania