Quantcast

Banner Gori
auto rigata parcheggiatori abusivi foto free consigliere borrelli
Sud - cronaca

Napoli, si ribellano al parcheggiatore abusivo: al ritorno trovano l’auto rigata

Napoli, si ribellano alla richiesta estorsiva del parcheggiatore abusivo: al ritorno trovano l’auto rigata

I parcheggiatori abusivi di Napoli tornano a colpire con i loro soliti metodi: una coppia, dopo aver acquistato un regolare grattino, è stata avvicinata in via Cesare Battisti da due estorsori della sosta che chiedevano insistentemente il pedaggio non dovuto. Una richiesta a cui la coppia ha deciso giustamente di non sottostare. Un rifiuto inaccettabile secondo i due abusivi che hanno deciso di vendicarsi rigando la fiancata della loro auto.
C’è un problema enorme che si fa finta di non vedere in questa città. Solo a Napoli sono circa 4mila i parcheggiatori abusivi che ogni giorno estorcono con intimidazioni, minacce e violenza denaro alle persone.” Spiega il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che da anni lotta contro questo tipo di malviventi.
“E c’è pure chi li difende perché ‘devono portare il pane a casa’, meglio questo che ‘andare a rubare’. Quello che compiono i parcheggiatori è un reato come il furto, e si chiama estorsione”. 
“I parcheggiatori abusivi, in molti casi, sono legati alla camorra. Un business che porta nelle casse della criminalità organizzata milioni di euro con il minimo sforzo. Bisogna attaccarli duramente – ha aggiunto Borrelli – se si vuole dare un duro colpo ai clan. Alle forze dell’ordine chiediamo di far rispettare gli oltre 100 daspo violati, di acciuffare gli oltre 300 parcheggiatori segnalati e che continuano a svolgere la propria attività illegale, al ministero dell’Interno di approvare i decreti per permettere alla magistratura di mandare in galera questi cialtroni. Se non ci attiviamo, se non facciamo sì che quella contro i parcheggiatori diventi una battaglia di legalità propria di tutti, non saremo mai liberi di parcheggiare tranquillamente”.

I parcheggiatori abusivi padroni anche sul Monte Faito: auto spostate senza permesso e minacce

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

WhatsApp chat