Quantcast

Vittorio-Sgarbi
Sud - cronaca

Napoli, Sgarbi al miele: “Città viva, non ho mai visto un napoletano triste”

Napoli, Sgarbi al miele: “Città viva, non ho mai visto un napoletano triste. Il disoccupato napoletano riesce a vivere grazie a felicità, il sole, i sapori e la musica”

Il noto e discutissimo critico d’arte Vittorio Sgarbi ha espresso il suo pensiero sulla città di Napoli e sui napoletani nel corso di un’intervista rilasciata alla trasmissione Mediaset “Grand Tour d’Italia”, che ha dedicato una puntata speciale al capoluogo campano: “Napoli una città unica al mondo, città come Roma “chiudono” di notte. La città partenopea, invece, è viva tutto il giorno
E’ vero che a Napoli esiste il problema del lavoro che va affrontato, ma il disoccupato napoletano riesce a vivere attraverso una condizione che la natura – come in nessun altro posto del mondo – ha dato a questo luogo, con tanta felicità, il sole, i sapori, la musica.”
Euforia, vitalità che connotano una città che ha sì molti problemi organizzativi, ma che non la snaturano (ndr): non ho mai visto un napoletano infelice.”
“E’ una città unica perchè possiede una stratificazione di monumenti straordinaria, una bellezza senza fine”.
Parole inedite quelle di un personaggio tra i più particolari della televisione italiana, ma che tra i suoi tanti difetti – evidentemente – non vanta di certo odio nei confronto dei napoletani.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania