guardia di finanza fiamme gialle torre annunziata napoli salerno portici avellino capri
Sud - cronaca

Napoli, sequestrato distributore di carburante: i motivi

Scoperto dalla Guardi di Finanza di Portici un distributore di carburanti che vendeva un prodotto di contrabbando

La Guardia di Finanza, impegnata nella costante attività di contrasto dei fenomeni illeciti nel settore del contrabbando di prodotti energetici sottoposti ad accisa, e con l’obiettivo di tutelare gli interessi dell’erario ed il corretto e libero funzionamento delle regole di mercato, hanno sottoposto a sequestro un impianto di distribuzione di carburante.

Nel dettaglio, i Baschi Verdi della Compagnia di Portici, durante un’indagine economico-finanziaria, nei confronti di un distributore di carburante stradale ubicato in corso San Giovanni in Napoli, al fine di accertare la qualità e la provenienza del prodotto commercializzato, hanno effettuato dei prelievi per sottoporlo ad analisi chimiche.

Da un primo riscontro immediato emergeva che i carburanti venduti risultavano essere delle miscelazioni di benzine e gasolio con idrocarburi. Inoltre la documentazione contabile rinvenuta non consentiva di verificare la provenienza ed il prodotto dunque è stato ritenuto provenire contrabbando.

Le Fiamme Gialle, al termine delle indagini hanno posto sotto sequestro: 3 cisterne, 3 colonnine a singola erogazione, un accettatore di banconote, un locale adibito ad ufficio e tutto il prodotto petrolifero rinvenuto, per un totale di oltre 9.600 litri, mentre il titolare dell’attività veniva denunciato alla competente Autorità Giudiziaria per le violazioni di cui al Testo Unico sulle accise.

 

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania