Quantcast

Sud - cronaca

Napoli, scala mobile dell’Ospedale del Mare danneggiata dai vandali: caccia ai responsabili

Napoli, scala mobile dell’Ospedale del Mare danneggiata dai vandali: caccia ai responsabili

Disservizi per i pazienti dell’Ospedale del Mare di Napoli a causa della chiusura delle scale mobili danneggiate da vandali e incivili.
“Di fronte all’inciviltà di certa gente si resta davvero senza parole, ma non bisogna arrendersi per non dargliela vinta”.

Questa la denuncia del consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione sanità, che ha postato sui social la foto di un cartello in cui si avvisa che la scala mobile dell’Ospedale del mare non può essere usata “perché è stata messa fuori uso dal comportamento incivile di alcune persone che, a quanto pare, l’avrebbero danneggiata inserendo l’ombrello nelle fessure della scala mobile o tentando di salirci con il passeggino o per caricare pacchi e addirittura saltandoci sopra per gioco”.
“Chiaramente – riferisce Borrelli – ho chiesto ai vertici dell’Ospedale del mare, a cominciare dal direttore sanitario, Giuseppe Russo, di cercare in tutti i modi, anche attraverso le telecamere di sorveglianza, di identificare i responsabili per costringerli a pagare le spese di riparazione” ha aggiunto Borrelli per il quale “se si lasciano passare questi comportamenti incivili, che creano anche danni economici, rischiamo di cadere sempre più in basso e di rovinare anche strutture nuove come l’Ospedale del mare”.
Ci sono poi molti casi di cadute dovute alla distrazione di chi sale sulla scala mobile nonostante ci sia addirittura la segnaletica, magari mentre parla al cellulare, e in tanti hanno intenzione di chiedere un risarcimento” ha continuato Borrelli per il quale “anche per questo è necessario potenziare il sistema di videosorveglianza anche per scoraggiare quanti cadono per colpa loro e provano ad addossare le responsabilità alla direzione dell’Ospedale del mare”.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania