Sud - cronaca

Napoli, rapinata una pasticceria: malviventi traditi dai giubbotti

Napoli, rapinata una pasticceria: malviventi traditi dai giubbotti

Napoli, a Giugliano due uomini rapinarono un negozio e fuggirono con il registratore di cassa. I malviventi sono stati inchiodati a causa dei loro giubbotti. Sono stati gli agenti del Commissariato di polizia di Giugliano, diretti dal primo dirigente Pietro Paolo Auriemma, ad arrestare D.L. 39anni e G.M. 29anni, entrambi di Giugliano, con l’accusa di rapina.

Lo scorso 13 febbraio, i poliziotti erano intervenuti presso una pasticceria di via Spazzilli dove era stata commessa una rapina, e la vittima riferì che uno dei due banditi indossava un grosso giubbotto e che erano fuggiti a bordo di una Fiat Panda. Grazie all’attenzione del proprietario dell’attività commerciale, i poliziotti sapevano già dove indirizzare le ricerche.

Grazie a questo particolare, i poliziotti sono risaliti agli autori del colpo e recuperato gli abiti che indossavano durante il raid e che erano stati nascosti in una lavatrice. I due alla vista degli agenti hanno tentato di fuggire ma sono stati bloccati. Gli agenti stanno continuando ad investigare sul caso, interrogando gli uomini.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Vincenza Lourdes Varone

Diplomata al Liceo Classico "Plinio Seniore", successivamente laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Napoli, l'Orientale. Attualmente iscritta al corso di Studi Internazionali presso la stessa università, per il conseguimento della Laurea Magistrale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania