Quantcast

Sud - cronaca

Napoli, pitbull legati e sporchi: spunta l’ipotesi combattimenti clandestini

Gli animali sono stati affidati al canile comunale di Succivo

Nove pitbull trovati nel Napoletano in pessime condizioni igienico sanitarie: i carabinieri hanno avviato indagini per verificare se sono coinvolti in combattimenti. In particolare i militari della Tenenza di Sant’Antimo, insieme a personale della Polizia Municipale e del Servizio Veterinario dell’Asl Napoli 2 Nord, sono intervenuti in un’area di circa 5.000 metri quadrati in via Marconi proprietà di una società immobiliare.

Sul posto hanno trovato 6 cani di razza pitbull che erano liberi di muoversi sull’appezzamento ma venivano tenuti in precarie condizioni igienico sanitarie. I carabinieri sono riusciti a individuare i proprietari di due dei sei cani grazie al microchip che gli animali avevano addosso ma ora la posizione dei proprietari è al vaglio perché non avevano segnalato in un caso la sparizione del cane e nell’altro la cessione a terzi. Individuata, poi, un’altra area, di circa 500 metri quadrati in via del Caravaggio. Il proprietario, un 56enne di Grumo Nevano, aveva denunciato l’impossibilità di accedere per la presenza di 3 cani pitbull (un adulto e due cuccioli) legati con catene corte che ne annullavano quasi i movimenti e trovati in precarie condizioni igienico sanitarie. Tutti gli animali sono stati affidati al canile comunale di Succivo.

Print Friendly, PDF & Email
Tags

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania