Sud - cronaca

Napoli, nascondevano la droga nella lavatrice: arrestate mamma e figlia

Le donne operavano affacciate alla finestra

Annunziata Cardillo, di 55 anni, e Rita Spagnuolo, di 35, rispettivamente madre e figlia, entrambe già sottoposte agli arresti domiciliari, per il reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, sono state arrestate dagli agenti della Polizia di Stato  dell’Ufficio Prevenzione Generale di Napoli.

I poliziotti, durante attività di prevenzione e repressione dei reati nel quartiere Sanità, transitando in via Roberto Savarese, hanno notato due ragazzi a bordo di uno scooter confabulare con due donne affacciate alla finestra: hanno consegnato dei soldi ricevendone in cambio della droga. La 35enne, accortasi della Polizia , ha allertato gli acquirenti facendoli scappare e i due sono riusciti a far perdere le loro tracce. I poliziotti sono entrati all’interno dell’abitazione. La madre ha tentato di impedire l’accesso agli agenti al fine di consentire alla figlia di disfarsi della sostanza stupefacente. I poliziotti hanno notato la giovane mentre tentava di gettare dalla finestra 3 stecche di hashish recuperate. Nel corso della la perquisizione, con l’ausilio dei cinofili, sono state rinvenute, nascoste all’interno del cestello della lavatrice altre 2 dosi di hashish mentre sopra alla stessa, vi era la somma di 50 euro suddivisa in diversi tagli di banconote, il tutto sottoposto a sequestro. I poliziotti inoltre hanno rinvenuto 150 pacchetti di tabacchi lavorati esteri di varie marche.

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania