Quantcast

Banner Gori
ospedale cardarelli foto free wikipedia
Sud - cronaca

Napoli, furbetti del cartellino al Cardarelli, i Verdi: “Chiediamo pene esemplari e licenziamento”

Napoli, furbetti del cartellino al Cardarelli, i Verdi: “Chiediamo pene esemplari e licenziamento”

Nella giornata di ieri un nuovo scandalo assenteismo ha travolto l’Ospedale Cardarelli di Napoli.
Ben sessanta gli avvisi di garanzia notificati dalla Procura nei confronti di altrettanti dipendenti del nosocomio partenopeo che, dopo avere timbrato il cartellino, abbandonavano il posto di lavoro. Tutti gli indagati sono stati immortalati dalle telecamere installate dagli investigatori mentre marcavano il badge. In un caso, l’assenteista di turno non si sarebbe neanche presentata nella struttura ospedaliera, ma avrebbe lasciato il figlio minorenne a timbrare il cartellino al suo posto.
A commentare quanto scoperto dalle forze dell’ordine è stato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi e membro della commissione Sanità.

Siamo profondamente basiti dall’evidenza investigativa riguardante una dipendente del Cardarelli coinvolta nell’indagine sugli episodi di assenteismo.” scrive il consigliere in una nota. 
“La donna si sarebbe servita del figlio minorenne, inviandolo a timbrare il suo cartellino, in modo da no
n avere neanche l’incombenza di recarsi sul posto di lavoro per strisciare il badge. Tale modo di fare ci rammarica profondamente, rappresenta un episodio profondamente vergognoso, sintomatico di una mentalità delinquenziale e di un totale spregio dei propri doveri professionali”.
Ribadiamo la necessità che l’azienda sospenda senza stipendio i soggetti coinvolti nell’inchiesta. Il nostro auspicio è che, qualora gli indagati saranno giudicati colpevoli, si proceda con pene esemplari e – ovviamente – il licenziamento in tronco”.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania