Sud - cronaca

Napoli, funicolare Centrale chiusa per mancanza di personale

Napoli: dalle 14:30, funicolare Centrale chiusa per mancanza di personale. Dura protesta del Comitato Valori collinari e per il trasporto pubblico

Napoli. Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari e per il trasporto pubblico esprime la più dura protesta per il fermo di un impianto fondamentale per i collegamenti del Vomero con il centro cittadino, qual è quello della funicolare Centrale, chiusa al pubblico, dalle 14:30 di oggi, ” per la mancanza di personale per il seguito della giornata “, come si legge sul sito ufficiale Facebook dell’ANM, azienda napoletana per la mobilità”.

 “Il comunicato prosegue – sottolinea Capodanno – affermando: “L’azienda non è riuscita a reperire disponibilità in sostituzione pertanto è costretta a sospendere le corse”. Segue un consiglio che, vista la situazione del trasporto pubblico a Napoli, lascia il tempo che trova: ” In alternativa si consiglia di utilizzare metro funicolare Montesanto e bus “. E infine le doverose scuse all’utenza per il disagio, in una giornata particolare, il sabato, quando tanta gente, ma anche i numerosi turisti presenti in città, utilizzano l’importante l’impianto a fune, che mediamente trasporta circa 28mila passeggeri nei giorni feriali, per i consueti spostamenti del sabato sera “.

 “Purtroppo – puntualizza Capodanno -, come ricorda anche l’azienda, l’episodio non è nuovo. Si era già verificato ieri, quando, in occasione dello sciopero di 24 ore, sempre a ragione di assenze per malattia, si era determinata la chiusura della funicolare di Montesanto anche nelle fasce di garanzia “.

 “Se a questo – stigmatizza Capodanno – aggiungiamo che, di fatto, per le funicolari interessate, fino ad oggi, è rimasto ancora in vigore l’orario estivo relativo all’anno 2017, non essendo mai riprese le corse post-serali e notturne per gli impianti della Centrale e di Chiaia, che continuano ad effettuare, tutti i gironi, fine settimana compresi, l’ultima corsa alle 22:00,  la misura del disservizio, subito dalla numerosa utenza, è più che colma “.

“Il tutto – conclude Capodanno – nel più totale silenzio delle istituzioni e degli uffici preposti, laddove, trattandosi di un importante quanto fondamentale servizio pubblico, è auspicabile, anche alla luce degli ultimi eventi, che vengano promosse tutte le necessarie indagini e  le opportune iniziative, pure per evitare il ripetersi di siffatti eventi che possono produrre ripercussioni decisamente negative sugli spostamenti e sulla viabilità, segnatamente in quartieri già intasati come il Vomero,  specialmente se si verificano, come nel caso odierno, nelle ore pomeridiane e serali del sabato “.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Vincenza Lourdes Varone

Diplomata al Liceo Classico "Plinio Seniore", successivamente laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Napoli, l'Orientale. Attualmente iscritta al corso di Studi Internazionali presso la stessa università, per il conseguimento della Laurea Magistrale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania