Quantcast

Sud - cronaca

Napoli, disabile cade dalla sedia a rotelle a causa di un paletto abusivo: la denuncia video

Napoli, disabile cade dalla sedia a rotelle a causa di un paletto abusivo: la denuncia dei Verdi contro le barriere architettoniche

“E’ partita oggi una campagna di civiltà che riguarderà, per ora, Napoli, ma che contiamo di estendere anche ad altri comuni della provincia e di tutta la Campania”. Lo hanno detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e lo speaker Gianni Simioli de La radiazza di Radio Marte, accogliendo l’appello di Emanuele Marigliano, un ragazzo disabile, che non riesce a muoversi autonomamente e liberamente per le condizioni del manto stradale e dei marciapiedi, ostruiti da paletti abusivi, ma soprattutto per la spazzatura lasciata per strada e per l’inciviltà di chi parcheggia in malo modo, quasi sempre con la complicità dei soliti parcheggiatori abusivi che non hanno alcun rispetto per chi ha problemi a deambulare.
“Ho fatto tanto per avere una motoretta elettrica per muovermi meglio, ma ho dovuto fare i conti prima di tutto con i rifiuti che invadono marciapiedi e carreggiata in via Villa Bisignano e in altre strade e poi con l’inciviltà di chi parcheggia in modo selvaggio e con strade e marciapiedi danneggiati” ha raccontato Emanuele nel corso della diretta de La radiazza consegnando anche un video in cui si vede che, addirittura, cade dalla carrozzella elettrica nel tentativo di scendere da un marciapiedi ostruito da un paletto abusivo.
“La nostra battaglia ha incassato subito l’adesione di Sal da Vinci, ma tanti altri testimonial sono pronti a sostenerci” hanno aggiunto Borrelli e Simioli spiegando che “la campagna prevede giri per la città insieme ai disabili, proprio come abbiamo fatto oggi con Emanuele, per dimostrare quanto sia difficile per loro camminare per la nostra città, preda di incivili e veri e propri delinquenti che dovranno vergognarsi per il loro comportamento”.
“Forniremo foto e video che produrremo alla polizia municipale chiedendo anche l’intervento immediato nei casi più eclatanti e ci auguriamo di avere il loro sostegno in questa battaglia che avrà successo solo se in tanti saranno con noi, abbandonando abitudini ormai incancrenite” hanno concluso Borrelli e Simioli.

#Campagna di civiltà contro chi rende impossibile la mobilità dei disabili. Borrelli e Simioli. Gireremo con loro la città per mostrare l’inciviltà di certe persone. Sal Da Vinci tra i primi a sostenere l’iniziativa“Parte oggi una campagna di civiltà che riguarderà, per ora, Napoli, ma che contiamo di estendere anche ad altri comuni della provincia e di tutta la Campania”.Lo hanno annunciato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e lo speaker Gianni Simioli de La radiazza di Radio Marte, accogliendo l’appello di Emanuele Marigliano, un ragazzo disabile di Barra, che non riesce a muoversi autonomamente e liberamente per le condizioni del manto stradale e dei marciapiedi, ma soprattutto per l’inciviltà di chi parcheggia in malo modo, quasi sempre con la complicità dei soliti parcheggiatori abusivi che non hanno alcun rispetto per chi ha problemi a deambulare.“Ho fatto tanto per avere una motoretta elettrica per muovermi meglio, ma ho dovuto fare i conti prima di tutto con i rifiuti che invadono marciapiedi e carreggiata in piazzetta Bisignano e in altre strade e poi con l’inciviltà di chi parcheggia in modo selvaggio e con strade e marciapiedi danneggiati” ha raccontato Emanuele nel corso della diretta de La radiazza.“La nostra battaglia ha incassato subito l’adesione di Sal da Vinci, ma tanti altri testimonial sono pronti a sostenerci” hanno aggiunto Borrelli e Simioli spiegando che “la campagna prevede giri per la città insieme ai disabili, a cominciare proprio da Emanuele, per dimostrare quanto sia difficile per loro camminare per la nostra città, preda di incivili e veri e propri delinquenti che dovranno vergognarsi per il loro comportamento”.“Forniremo foto e video che produrremo alla polizia municipale chiedendo anche l’intervento immediato nei casi più eclatanti e ci auguriamo di avere il loro sostegno in questa battaglia che avrà successo solo se in tanti saranno con noi, abbandonando abitudini ormai incancrenite” hanno concluso Borrelli e Simioli.

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Venerdì 6 luglio 2018

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania