Quantcast

Banner Gori
Sud - cronaca

Napoli denigrata nei moduli dell’ULSS di Verona, i Verdi: “Ci aspettiamo delle scuse dai dirigenti”

Napoli denigrata nei moduli dell’ULSS di Verona, i Verdi: “Adesso ci aspettiamo le scuse da parte di chi ha operato una scelta tanto inopportuna quanto discriminatoria

Nella giornata di ieri, l’ULSS9 di Verona si è resa autrice di una vergognosa discriminazione nei confronti della città di Napoli. In uno dei modelli per il consenso all’esecuzione di un esame radiologico “TC Cone Beam”, precisamente nella sezione delle controindicazioni, era riportata la dicitura “equivale a vivere un mese a Napoli“. A seguito delle polemiche, i dirigenti dell’Unità Locale Socio-Sanitaria hanno deciso di rimuovere il modello dal sito.
A commentare quanto accaduto sono stati il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli e lo speaker radiofonico Gianni Simioli, tra i primi a denunciare il modulo in questione: “Bene hanno fatto i dirigenti dell’azienda sanitaria ULSS9 Scaligera a togliere dal sito il modello discriminatorio nei confronti della città di Napoli, presa come paragone per misurare gli effetti negativi dell’esposizione a radiazione nel corso di esami radiografici. Adesso ci aspettiamo le scuse da parte di chi ha operato una scelta tanto inopportuna quanto discriminatoria”.

Adesso ci asp ettiamo le scuse da parte di chi ha ope rato una scelta tanto inopport una quanto discrimin atoria

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

WhatsApp chat