Quantcast

cardarelli ospedale napoli gragnano
Sud - cronaca

Napoli, dalla Nigeria al Cardarelli per salvare il volto di una bambina gravemente ustionata

Napoli, dalla Nigeria al Cardarelli per salvare il volto di una bambina gravemente ustionata

Una notizia che scalda il cuore, ma che dimostra anche l’importantissimo ruolo che il Centro Grandi Ustionati del Cardarelli di Napoli riveste a livello internazionale: venerdì 18 gennaio al Cardarelli di Napoli comincerà un importante intervento su una bambina gravemente ustionata al volto. A riferirlo sono stati i colleghi de ilMattino.
La piccola, che si chiama Blessing (Benedizione in inglese), nel 2017, è rimasta coinvolta in uno spaventoso incendio che ha avvolto la sua modesta abitazione nel villaggio di Ogidi, (Nigeria).
Blessing è stata rapidamente travolta dalle fiamme scaturite da uno scoppio improvviso della stufa a kerosene.
La piccola è rimasta per diversi giorni in condizioni gravi in ospedale, lottando tra la vita e la morte riuscendo a sopravvivere seppur con gravissimi danni al volto e sul resto del corpo.
Ad attivarsi per permettere alla bambina di riottenere una vita normale è stata Suor Amaka Osegbo, fondatrice delle Suore Missionarie della Divina Misericordia, con sede ad Alcamo, in Sicilia, anch’essa nigeriana.
Madre Amaka ha deciso di inviare un corposo dossier a Caterina Milazzo, fedele amica di Alcamo. Da Caterina, il dossier viene spedito ad altra amica napoletana, Angela Chianese che immediatamente lo inoltra a Loredana Giliberti, attivissima nel volontariato con il marito Gennaro Incoglia con l’Associazione Col Cuore Disponibile, partners di DareFuturo da 4 anni. E così, mano dopo mano, la richiesta di solidarietà arriva tra quelle del medico chiurgo Roberto Pennisi.
«Trasmetto immediatamente le foto di Blessing a Eliana Pagnozzi, chirurgo plastico che si consulta in brevissimo tempo con il Primario Roberto D’Alessio ed a fine mattinata confermo che si potrà provare a ridare la Vita a Blessing» racconta Pennisi a ilMattino.
«A questo punto affrontiamo la burocrazia e ho il piacere di conoscere il direttore Generale Ciro Verdoliva (A.O.R.N. Antonio Cardarelli), il quale dopo tre giorni mi conferma “Stai tranquillo, si farà..”, nonostante un po’ di lungaggini accelerate da una Amica “provvidenziale” Antonia Gregorio di Salerno.  Ritornando a Lagos , godo del l’affettuosità di Luca Fornari, cugino già Ambasciatore, che mi risolve problemi di visto sanitario di lunga durata con il Console Generale Maurizio Busanelli, per cui Blessing e Jacinta si imbarcheranno giovedì 17 gennaio da Enugu su volo Ethiopian per arrivare a Napoli venerdì 18 alle ore 11. Ora inizia il difficile ed il bello, abbiamo già ricevuto entusiastico sostegno da tanti amici».

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania