Sud - cronaca

Napoli, Commissione Giovani: forte criticità nei centri giovanili

La situazione della rete dei centri giovanili

 Napoli, nuovo appuntamento della commissione Giovani, presieduta da Claudio Cecere, per discutere della rete dei centri giovanili, in particolare del bando per la presentazione di progetti da realizzarsi nel corso del 2018. Sono intervenute Tiziana Liotti e Francesca Carbonelli del servizio Giovani e Pari Opportuntà del Comune.

 E’ al lavoro la commissione nominata per la valutazione dei progetti presentati per la rete dei centri giovanili per il 2018. A breve, ha spiegato Tiziana Liotti del servizio Giovani e Pari Opportunità, saranno resi noti gli esiti della procedura, alla quale hanno partecipato quaranta soggetti, e che saranno selezionati sulla base del criterio della massima inclusività, tenendo conto delle attività proposte e della possibilità di ridistribuirle omogeneamente su tutta le rete dei centri.

E’ tuttavia necessario, ha precisato Liotti, che la commissione sia consapevole che sui centri giovanili continuano a registrarsi pesanti criticità, in particolare per le difficoltà del personale comunale – numericamente insufficiente – ad assicurare la vigilanza e il controllo su aree spesso molto vaste. Ci sono inoltre problemi di manutenzione e di coordinamento con quelle strutture rimaste decentrate, cioè gestite dalle Municipalità e non dal servizio Giovani. Anche Francesca Carbonelli del servizio Giovani e Pari Opportunità ha evidenziato le difficoltà riscontrate con il personale e anche le scarse attrezzature delle quali dispongono i centri, un problema da affrontare per consentire a questi luoghi di vivere. Non decollano ancora, infatti, tutti quei servizi – come ad esempio le aree di co-working – pensate per rendere maggiormente attrattive queste strutture. Particolari criticità si registrano per i centri  Asterix a San Giovanni, Nagioja a Soccavo, Pertini a Secondigliano e Impastato a Bagnoli: da questi la Commissione ha scelto di partire con dei sopralluoghi per verificare le loro effettive criticità e capire come affrontarle, anche alla luce degli esiti, ormai imminenti, dell’avviso pubblico per le attività 2018.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Vincenza Lourdes Varone

Diplomata al Liceo Classico "Plinio Seniore", successivamente laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Napoli, l'Orientale. Attualmente iscritta al corso di Studi Internazionali presso la stessa università, per il conseguimento della Laurea Magistrale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania