Quantcast

Sud - cronaca

Napoli, cavi elettrici bruciati in un’impresa di Arzano: volevano evitare i controlli

Napoli, cavi elettrici bruciati in un’impresa di Arzano: volevano evitare i controlli

Napoli, continuano i controlli da parte degli agenti di polizia giudiziaria, nell’ambito dell’evasione fiscale. I carabinieri forestali del nucleo investigativo di polizia ambientale, agroalimentare e forestale, nel corso di una serie di controlli sul territorio napoletano, hanno denunciato,all’interno una ditta di Arzano, 4 persone per ricettazione, falsità ideologica commessa da privato e gestione non autorizzata di rifiuti.

Secondo quanto dichiarato dai carabinieri, sarebbero stati trovati ed accertati tutta una serie di falsi documenti per giustificare la presenza di cavi di rame di provenienza illecita ottenuti bruciando il rivestimento isolante.

I colpevoli hanno ricevuto una sanzione amministrativa, ciascuno dell’importo complessivo di 6.200 euro.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Vincenza Lourdes Varone

Diplomata al Liceo Classico "Plinio Seniore", successivamente laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Napoli, l'Orientale. Attualmente iscritta al corso di Studi Internazionali presso la stessa università, per il conseguimento della Laurea Magistrale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania