Quantcast

Sud - cronaca

Napoli, è caos biglietti: “Stop alla vendita dei tagliandi dei bus”

La riunione si è tenuta in Comune

Questa mattina si è tenuta una riunione presso la commissione Mobilità del Comune di Napoli ma non si è giunti ad alcuna soluzione. La riduzione unilaterale dell’aggio sulla vendita dei titoli di viaggio per i mezzi di trasporto pubblico dal 3,5% al 3%, operata dalla società Giraservice, è stata nuovamente contestata dalla Confesercenti.

La Confesercenti ha ringraziato il Comune di Napoli per la disponibilità e l’impegno profuso ma ha nuovamente trovato un rifiuto a ritornare all’aggio precedente da parte della società che si occupa della distribuzione.
Nella nota si legge: “Nel ribadire la volontà dei rivenditori a continuare nel fornire un servizio indispensabile alla città e alle aziende collegate al trasporto pubblico e nel ribadire la ferma volontà di non volersi contrapporre ad altre categorie di lavoratori, la Confesercenti comunica che, se entro 15 giorni la società Giraservice non recede dalla propria posizione unilaterale, sarà costretta a consigliare ai propri iscritti la possibilità di sospendere le vendite dei titoli di viaggio, in considerazione della effettiva economicità del servizio reso”.

Intanto, Vincenzo Schiavo, presidente di Confesercenti Interprovinciale, spiega: “È fondamentale che si sciolga questo nodo. Non è possibile che a rimetterci siano sempre gli imprenditori, coloro che hanno il peso maggiore in questa situazione. Mantengono i dipendenti e i locali aperti per 18 ore al giorno, offrono il servizio a cittadini e turisti e alla fine sono quelli che guadagnano di meno. Tornare al precedente aggio sulla vendita dei titoli di viaggio non è una solo una questione di opportunità ma di rispetto e di sviluppo economico”.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania