Quantcast

bambino segregato
Sud - cronaca

Napoli, bimbo di appena un anno in pessime condizioni igieniche: era stato lasciato dalla madre ad una tossicodipendente

Choc a Napoli: una madre lascia il figlioletto di un anno in condizioni disumane nelle mani di una tossicodipendente per permetterle di prostituirsi

Il piccolo era stato affidato dalla mamma a una tossicodipendente di sua conoscenza in zona Forcella (Napoli) che, per la somma di 20 euro doveva accudirlo fino al giorno successivo cosi da permetterle di prostituirsi, questa la storia choc raccontata da IlMattino.
Questa mattina, presso un’associazione che fornisce personale assistenziale straniero, si è presentata una donna di nazionalità georgiana in cerca di lavoro con un bambino che è subito apparso in cattive condizioni di salute, pertanto la responsabile, insospettita anche dalle dichiarazioni poco chiare della donna, ha immediatamente allertato gli agenti.
Il piccolo, che era stato tenuto quasi digiuno e privo di ogni cura igienica tanto da apparire debole e poco reattivo, forse anche a causa dell’esposizione alle temperature elevate estive, condotto negli uffici, è stato immediatamente visitato e alimentato e successivamente collocato in struttura di accoglienza protetta che si occuperà di prestargli le dovute cure mediche.
La madre, A.A. di 26 anni italiana, si è presentata negli uffici a reclamare il bambino  solo il giorno successivo, senza presentare alcun documento attestante il rapporto filiale, ha confessato di non avere una dimora fissa, di occuparsi da sola del piccolo non riconosciuto dal padre naturale. La donna è stata denunciata per abbandono di minore e sono tuttora in corso le indagini per fare chiarezza sulle dichiarazione rese in riferimento a presunte attestazioni false di paternità.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania