Quantcast

Banner Gori
Sud - cronaca

Napoli, bimba di 18 mesi al freddo e sotto la pioggia per chiedere l’elemosina

Napoli, bimba di 18 mesi al freddo e sotto la pioggia per chiedere l’elemosina

Una bambina di soli diciotto mesi è stata notata nella zona del Centro Direzionale di Napoli mentre chiedeva l’elemosina nonostante fosse sotto il freddo e la pioggia, con la madre che era a due passi da lei.
Ad assistere alla triste scena c’era una pattuglia della polizia municipale partenopea che è prontamente intervenuta per mettere fine a questa situazione.
La madre della piccola, secondo gli accertamenti una nomade di ventidue anni, la “utilizzava” per impietosire i passanti e convincerli così a concederle l’elemosina, incurante che la piccola di appena un anno e mezzo d’età fosse al freddo e al gelo, nonché sotto la pioggia, senza alcun tipo di riparo o protezione.
A porre fine a tutto ciò sono stati gli agenti della Municipale che, dopo aver accertato che le due erano sprovviste di documenti, hanno trasportato madre e figlia al comando del reparto Tutela Emergenze Sociali e Minori della Polizia Municipale. Qui la piccola è stata accudita e le è stato dato da mangiare.
Dopo qualche ora è giunto al comando il marito dalla ventiduenne che ha portato i documenti di identità richiesti dalle forze dell’ordine.
Secondo quanto riferito da Fanpage.it, entrambi i genitori della piccola sono stati denunciati per accattonaggio, e diffidati dal proseguire la loro attività.
La polizia municipale partenopea ha inoltre inviato una segnalazione alla Procura per i Minori affinché vengano presi ulteriori provvedimenti per tutelare la bambina.

 

Print Friendly, PDF & Email
https://alleanzalavoro.it/

In merito all'autore

Avatar

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più