Sud - cronaca

Napoli, babygang in azione: aggrediti tre ragazzi

La denuncia del consigliere regionale Borrelli, continua l’emergenza babygang a Napoli una delle vittime sarà operata domani al setto nasale

Continua l’emergenza babygang a Napoli. L’ultimo episodio è avvenuto sabato notte sul lungomare, tre ragazzi sono stati e ricoverati in ospedale.

A denuncicare l’episodio interviene il Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Borrelli che definisce la situazione drammatica, chiedendo di avere pugno duro condannando gli autori di questi episodi violenti come adulti.

Sabato notte il branco ha colpito ancora una volta in pieno centro, all’esterno di Castel dell’Ovo sul lungomare, mandando all’ospedale tre ragazzi. Uno dei tre feriti, ricoverato al Pellegrini, sarà operato domani per la grave frattura riportata al setto nasale. Gli altri due se la sono cavata, si fa per dire, con qualche pugnalata di striscio e tante botte in faccia. La baby gang, composta da una quindicina di giovani, ha trovato le tre prede proprio nel centro della zona turistica della città. Da tempo diciamo che la situazione è fuori controllo. E’ giunto il tempo delle misure drastiche che noi invochiamo da tempo. A partire dalla sottrazione di questi delinquenti alle loro famiglie punendoli in modo esemplare, come gli adulti. Solo così potremo sperare di riportare sicurezza e civiltà“. Così ha dichiarato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli che ogi lunedì 16 aprile sarà all’ospedale Pellegrini alle 10 assieme al consigliere municipale Salvatore Iodice per incontrare la giovane vittima.

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania