Quantcast

Sud - cronaca

Napoli, babygang all’assalto della metro Vanvitelli: manca la vigilanza

Aggredito verbalmente il macchinista

La stazione Vanvitelli della linea 1 della metropolitana di Napoli è stata prima obiettivo e poi vittima del raid di una babygang che, approfittando della folla e della ressa, ha manomesso le porte e i freni di emergenza del treno delle 22, uno dei più affollati per il rientro.

Aggredito verbalmente anche il macchinista che era intervenuto per cercare di riparare le porte e far ripartire il convoglio. A causa del blocco e della grande calca che si era creata alle banchine, la Centrale Operativa del Metrò Anm è stata costretta ad interrompere la circolazione per motivi di sicurezza sull’intera tratta per quasi un’ora. Soltanto dopo l’intervento delle forze dell’ordine si è riusciti a riprendere il servizio e a garantire l’ultima corsa delle 23,10, qualche minuto dopo l’orario di chiusura normale. “Si tratta – denunciano i sindacati – dell’ennesima scorribanda di babygang sul metrò che si registra ormai tutte le settimane nelle serate della movida”. E lanciano l’accusa: “A causa dei tagli alla vigilanza interna, sabato sera, la stazione Vantivelli era senza controlli. Solo l’intervento della polizia e dei carabinieri è riuscito a riportare la calma”. Caos e ressa anche alla Stazione Quattro Giornate. Intanto il 28 settembre ci sarà lo sciopero di 24 ore di metro, bus e funicolari proclamato da Orsa, Usb e Faisa Confail sulla crisi aziendale.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania