Quantcast

GORI - Banner 1274 x 100
pizza napoletana
Sud - cronaca

Napoli, ancora un raid al golden boy della pizza: “Il terzo in dieci mesi”

“Noi siamo abbandonati dallo Stato”

“Ancora una rapina ai danni di Diego Vitagliano, noto pizzaiolo napoletano, che questa notte alle due ha sentito nuovamente suonare le sirene dell’antifurto del suo esercizio commerciale per l’intrusione di malviventi nel locale. Vanno rafforzati i  controlli e i pattugliamenti, bisogna garantire vivibilità e sicurezza a chi abita e lavora in via Nuova Agnano e in ogni strada della città. Napoli vive un rigurgito di violenza e criminalità che va assolutamente contrastato. Occorrono uomini, mezzi e misure forti. Chi fa impresa e dà lavoro merita di essere tutelato, sentirsi abbandonati non è la risposta che un Paese civile dà ai suoi cittadini”.

Lo hanno detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi, e Gianni Simioli, speaker radiofonico che hanno accolto il grido di allarme di Diego Vitagliano.
“Dal mese di agosto siamo alla terza rapina, le ultime due nel giro di cinquanta giorni l’una dall’altra per un danno di decine di migliaia di euro. Sono stanco, ho denunciato, ho chiesto aiuto ma dalle istituzioni solo silenzi. Mai un colpevole, mai nessuno ha pagato per i danni che ho subito”, è questo lo sfogo di Diego Vitagliano, titolare dell’omonima  pizzeria in via Nuova Agnano. “Ci sentiamo abbandonati – ha aggiunto il pizzaiolo – via Nuova Agnano è la strada della movida, ma non ci sono controlli, è lasciata allo sbando. Spero in una Napoli migliore, ho in progetto di aprire una terza pizzeria ma in queste condizioni perdo ogni entusiasmo”.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania