Anm
Sud - cronaca

Napoli, ancora scioperi e proteste per i lavoratori dell’azienda Anm: sarà un mese nero

Continua l’agitazione degli autisti del deposito del Garrittone

Sarà un’estate difficile e triste quella che si appresta ad aprire le porte. I lavoratori dell’azienda dei trasporti ANM sono in stato di agitazione e avvertono che partiranno una raffica di scioperi e disagi agli utenti a partire dal prossimo 22 giugno.

Le quattro funicolari si fermeranno ancora per 24 ore, per la terza volta in due mesi, per la protesta di Ugl e Faisa Cisal. Tra fine mese e inizio luglio, invece, è previsto il blocco di bus, metrò e parcheggi per uno sciopero di 4 ore programmato da Usb, Orsa e Faisa Confail che protestano contro lo stato di crisi aziendale. Il vertice di ieri in Prefettura, con i rappresentanti Anm, infatti, si è chiuso con una fumata nera. E adesso i rappresentanti dei lavoratori stanno preparando la richiesta alla commissione nazionale di Garanzia per fissare la data dello sciopero. Il tutto, mentre dall’inizio della settimana prosegue l’agitazione degli autisti del deposito del Garittone, che l’azienda intende dismettere a fine giugno. Anche ieri, sono rimaste ferme per guasto decine di bus: sospese del tutto o irregolari le linee che servono la Zona Ospedaliera e Napoli Nord.

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania