Quantcast

Sud - cronaca

Monte Faito, continua la guerra tra animalisti ed istituzioni sulla vicenda dei maremmani

E’ una vicenda che ha assunto duri toni. Qualunque sia la scelta o lo schieramento che si  sceglie di appoggiare, va comunque a ledere la sicurezza degli esseri umani o la libertà degli animali.

Monte Faito – Continua la vicenda che ha spaccato in due l’opinione pubblica dopo quell’increscioso episodio di una famiglia circondata da un gruppo di maremmani (articolo qui).

Come raccontato da Positanonews,  nella giornata di ieri a Vico Equense si è registrata una protesta con tanto di striscioni per la salvaguardia e la libertà di questi animali da parte degli ambientalisti. Sembrerebbe che ai cani catturati siano state prestate le dovute cure essendo affetti da diverse malattie. La polemica però non termina perchè secondo chi protegge questi animali la loro libertà è stata lesa dopo l’intervento da parte delle istituzioni.

Nel frattempo, come affermato da quotidiano, al sindaco Andrea Buonocore, sono arrivate minacce di morte: “deve morire fra le sofferenze in una gabbia”.

Tristano Dello Joio, presidente dell’Ente Parco Regionale dei Monti Lattari, ha presentato una denuncia alla Procura della Repubblica contro i volontari dell’Enpa per aver bloccato il trasferimento e la cura degli animali in canile.

E’ una vicenda che ha assunto duri toni. Qualunque sia la scelta o lo schieramento che si  sceglie di appoggiare, va comunque a ledere la sicurezza degli esseri umani o la libertà degli animali. Sembrerebbe che sia impossibile scegliere una via di mezzo.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania