Sud - cronaca

Madre con il tumore, salvati gemellini abbracciati nel grembo

Madre con il tumore, gemellini abbracciati nel grembo, salvati

Napoli – Gemelli, tre mesi di vita, l’uno abbracciato all’altro nel grembo sarebbero certamente morti se la madre sono si fosse sottoposta ad un delicato intervento chirugico. La donna era affetta da un tumore ovarico e da un’ulteriore complicanza all’altro ovaio. Sottoposta ad un delicatissimo intervento chirurgico, eseguito per via laparoscopica, con tecnologia di visione 3D di ultima generazione, presso la clinica Sanatrix, in via San Domenico, a Napoli, una struttura convenzionata con il servizio sanitario nazionale.

E’ il primo intervento, a livello mondiale, eseguito per via laparoscopica su una paziente con gravidanza gemellare, che presentava una torsione di entrambe le ovaie e le tube con emoperitoneo e peritonite in fase iniziale. Un quadro clinico che pregiudicava sia la vita della madre oltre che dei due gemellini. Sia la mamma che e i suoi piccoli stanno bene. La gestazione prosegue regolarmente, monitorata dai medici della Sanatrix.

L’intervento, eseguito dal dott. Ciro Perone e dal suo staff, è stato difficie e non privo di rischi: è stata, infatti, necessaria l’asportazione di un ovaio e di una tuba, a causa della la compromissione dell’organo, ma la donna può con tranquillità proseguire la gravidanza gemellare.

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale