Cronaca Sud - cronaca

Fermato ad Ischia il presunto assassino del gioielliere di Marano

Ischia presunto assassino Salvatore Gala

È stato fermato ad Ischia il presunto assassino di Salvatore Gala. Il suo nome è Maurizio De Faenza,  31enne di Marano con dei precedenti penali, che dopo l’omicidio del gioielliere avrebbe lasciato la città.

I carabinieri dell’isola, su indicazione dei colleghi della Compagnia di Giugliano, hanno fermato il pregiudicato in una stanza dell’Hotel Oriente, zona Porto, facendo irruzione nella struttura nel cuore della notte.

L’uomo è stato immediatamente trasportato a bordo del traghetto delle 2:30 e condotto, sotto scorta, nella caserma di Giugliano. Dopo un lungo interrogatorio, durante il quale De Faenza non ha proferito parola, è stato arrestato con l’accusa di omicidio volontario e rapina.

Ad incriminare il 31enne sarebbe stata la perquisizione del suo appartamento nel quale sono pervenuti alcuni gioielli e le chiavi dell’automobile del gioielliere assassinato.

Le indagini, coordinate dal pm Simone De Roxas del Tribunale di Napoli Nord, hanno messo in luce alcuni retroscena sulla vita di Gala: storie di debiti, uso di stupefacenti e relazioni transessuali.

Continua il lavoro certosino dei militari dell’arma, i quali non escludono il movente passionale.

In merito all'autore

Luisa Di Capua

Nata a Castellammare di Stabia il 7 febbraio 1992.
Laureata in Lettere Moderne presso l’Università degli studi di Napoli Federico II, con specializzazione magistrale in Giornalismo e Cultura editoriale all’Università degli Studi di Parma.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale