Sud - cronaca

Ischia, è stato condannato l’automobilista che causò la morte di Emanuele Dotto: i dettagli

Ischia, è stato condannato l’automobilista che causò la morte di Emanuele Dotto: i dettagli

Ischia, dopo 6 anni si è concluso il processo che ha visto la condanna dell’automobilista che causò la morte di Emanuele Dotto, 16 anni di Forio. La vicenda fu la seguente: sulla via Provinciale Panza, Emanuele era alla guida del suo scooter e stava effettuando un sorpasso, che non andò a buon fine, in quanto un’auto gli impedì il corretto compimento della manovra, mandano il giovane a sbattere contro un palo della luce. Nonostante i soccorsi repentini, il ragazzo morì poco dopo essere giunto in ospedale.

Come riportato dal giornale “il Mattino”, il processo si è concluso ieri, dove è stata stabilita una condanna a due anni di reclusione, ma con pena sospesa, per G. Scotti, l’automobilista, che si trovava alla guida della Citroen Saxo, la macchina che voleva sorpassare il 16enne. La difesa di Scotti ha cercato di appigliarsi ad alcune incongruenze avvenute a cominciare dalla imprecisione dei rilievi e dalle mancate perizie su entrambi i mezzi coinvolti nell’incidente. Tuttavia la condanna è avvenuta, anche se sono state date le attenuanti generiche e la sospensione della pena.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Vincenza Lourdes Varone

Diplomata al Liceo Classico "Plinio Seniore", successivamente laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Napoli, l'Orientale. Attualmente iscritta al corso di Studi Internazionali presso la stessa università, per il conseguimento della Laurea Magistrale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania