Quantcast

Sud - cronaca

Incendi in Costiera Sorrentino-Amalfitana: presentata un’interrogazione al Ministro dell’Ambiente

Incendi in Costiera Sorrentino-Amalfitana: presentata un’interrogazione al Ministro dell’Ambiente

La serie di incendi che nelle scorse settimane ha devastato le colline del territorio della costiera amalfitana e sorrentina suonano come un’aperta sfida a chi questa terra la ama e intende difenderla, da parte di chi invece per lucro è disposta a distruggerla. L’origine dolosa di questi roghi è indiscutibile. Non appena le condizioni del vento hanno permesso che potessero propagarsi, le fiamme sono state appiccate da questi nemici della Patria che devono essere stanati e duramente colpiti dalla giustizia. A tal proposito il senatore Fr. D’Italia ,  Antonio Iannone, ha deposto interrogazione a risposta scritta al Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, di cui si riporta testo.  Faremo quanto ci è concesso per fermare questa gentaglia.” Ad annunciarlo è il coordinatore di Fratelli d’Italia della sezione Costa d’Amalfi, Matteo Cobalto.

Il Testo:

– Premesso che: la Costa d’Amalfi e la Penisola Sorrentina hanno un paesaggio unico al mondo, dove si alternano alte e basse colline a profondi valloni e maestose montagne; gran parte di questo territorio è patrimonio dell’UNESCO; già nell’estate 2017 molti incendi hanno funestato i monti che dividono il versante a Nord dal versante Sud della Penisola; i danni arrecati ai territori in questione e i disagi procurati alle popolazioni sono stati di grande rilevanza, sociale ed economica; in molti casi è stata accertata la natura dolosa degli inneschi; nel 2018 gli incendi hanno iniziato nuovamente ma nel periodo compreso tra l’ultima settimana di Settembre e la prima di Ottobre interessando fortemente Positano, Vico Equense, Amalfi, Scala, Maiori;i roghi hanno prodotto un autentico disastro ambientale, con la distruzione di tanta macchia mediterranea, sentieri dai quali si gode una vista di grande suggestione, dal mare sono visibili solo alberi carbonizzati.

– Chiede: se il Governo è a conoscenza di questi gravi fatti che rappresentano uno spettacolo che indigna; se il Governo ritenga necessario tutelare questo lembo di terra che è un monumento ambientale alla bellezza della nostra Nazione e che fa diventare impensabile che debba essere ostaggio di gente senza scrupoli; se il Governo intende intervenire e in che modo qualora dovesse emergere l’esistenza di un progetto criminale che mette a rischio le popolazioni residenti.

Antonio Iannone – Senatore della Repubblica FDI

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania