Quantcast

Banner Gori
Sud - cronaca

Giugliano, bimbi colpiti da eruzioni cutanee al Pareo Park: potrebbe trattarsi di sabotaggio

Giugliano, bimbi colpiti da eruzioni cutanee al Pareo Park: potrebbe trattarsi di sabotaggio

Nella giornata di ieri, diverse persone hanno denunciato di aver sofferto di irritazioni ed eruzioni cutanee dopo essersi immersi nelle piscine nel parco acquatico “Pareo Park” di Giugliano. Ad essere stati colpiti sono stati soprattutto dei bambini. I genitori, allarmati dai strani segni ritrovati sulla pelle dei propri figli, hanno chiesto che si faccia luce sulla vicenda.
Ad occuparsi del caso sono stati il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, il consigliere comunale del Sole che Ride di Giugliano Giuseppe D’Alterio e il conduttore de “La Radiazza” su Radio Marte Gianni Simioli.
Abbiamo chiesto all’Asl e all’Arpac i resoconti dei controlli. Terremo alta l’attenzione sul fenomeno fino a quando saranno chiarificate le cause. La stessa Asl ha deciso di far restare chiusa la piscina dove sarebbero avvenuti i casi denunciati dalle famiglie. E’ chiaro che questa vicenda non può essere stata generata da una psicosi collettiva e che bisogna sapere esattamente cosa è successo. Ci risulta che anche la Procura stia approfondendo. Non ci fermeremo fino a quando non si avranno risposte certe”.
Nel corso della puntata di lunedì de “La Radiazza” è intervenuto uno dei soci del Pareo Park Vincenzo Schiavo che ha paventato il rischio di un sabotaggio: “C’era tanta gente al parco e alcune persone hanno iniziato a lamentarsi di tutto e di più. Ho cercato di tranquillizzarli. Poi si è manifestato il problema ai bambini. In infermeria si è scatenato il caos. Le persone hanno iniziato a prendersela con il medico. Poi è partito il tam tam di persone che hanno detto che era pericoloso. Non c’è stato alcun problema con il cloro, che controlliamo ogni due ore. Abbiamo chiesto all’Asl di avere maggiori controlli sulla piscina dei bambini che è frequentata da molte persone. Ci addolora che i bambini abbiano patito delle eruzioni cutanee ma ci dispiace che si sia alzato questo polverone. Il parco è regolarmente aperto. Abbiamo chiuso la piscina e stiamo attendendo le verifiche dell’Asl. Non abbiamo ancora una spiegazione, stiamo verificando tutto”.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Video

Aiutaci a darti sempre di più