Sud - cronaca

De Luca: “Rabbrividisco se penso a Di Maio premier”

“Ha tenuto l’Italia bloccata alla sua pretesa di voler fare il premier”

Vincenzo De Luca, presidente della regione Campania, ha parlato, a  margine di un convegno sui fondi europei investiti per il polo universitario di San Giovanni a Teduccio, del comportamento del candidato al Movimento 5 Stelle  Di Maio al termine delle elezioni e della sua forte volontà di diventare presidente del Consiglio.

Ecco quanto afferma De Luca:
“Per due mesi Di Maio ha tenuto inchiodata l’Italia alla sua pretesa di voler fare il presidente del Consiglio. È stato un atto irresponsabile. Una pretesa che puo’ avere una persona con il 50% dei voti non il 35%. In 48 ore hanno cambiato linea, ma è arrivata tardi, resta il problema della coerenza programmatica dei 5 Stelle. Questa situazione di blocco è determinata dalla pretesa dei 5 Stelle di mettere davanti alla discussione la presidenza del consiglio da dare a Di Maio. Non era  proponibile Di Maio premier, dopo anni di aggressioni verbali demagogia e stupidaggini. Ci voleva una figura terza di garanzia. Non si poteva votare Di Maio premier. Vengo da decenni di esperienza nella pubblica amministrazione e ancora oggi fatico. Invidio chi, come Di Maio, che non ha mai calcato neanche un Consiglio comunale, si candidi a fare il presidente del Consiglio, mi vengono i brividi addosso. Serve una figura che si confronti con la Merkel, la Bce, con competenza ed esperienza per governare un Paese come l’Italia da 60 milioni di cittadini”.

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania