Quantcast

Sud - cronaca

Chiaia, flash mob alla scuola ‘De Amicis’ dopo gli insulti alla maestra: “La scuola non vuole tacere”

Gli alunni sono stati accompagnati dai genitori che si sono intrattenuti con gli insegnanti

Le maestre della scuola elementare “De Amicis” di Napoli hanno mostrato la loro solidarietà alla collega oggetto delle scritte offensive lasciate sui muri dell’istituto esponendo uno striscione che recitava: “La scuola non vuole tacere: parla e chiede aiuto. Con lo striscione, sostenuto da tutto il corpo docente e anche da rappresentanti del personale della scuola, è stato accolto l’arrivo degli alunni accompagnati dai genitori che si sono intrattenuti con le maestre all’esterno della scuola fino al suono della campanella per l’ingresso.

 Pelosi, che ha presenziato al flash mob ha dichiarato: “La frase che vedete è stata scritta da uno dei nostri bambini. Per questo ci piace ancora di più stare qui stamattina ed esporre questo striscione. Chiediamo aiuto per la scuola, non solo per la nostra ma per tutte le scuole. Vorremmo sentire la società più vicina a quello che noi facciamo. L’impressione che abbiamo e che la scuola sia rimasta sola a fare percorsi di responsabilità e rispetto. Abbiamo intorno a noi modelli terribili ma resistiamo”.

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania